Home » Legnano 1176: Una battaglia per la libertà (Economica Laterza) by Paolo Grillo
Legnano 1176: Una battaglia per la libertà (Economica Laterza) Paolo Grillo

Legnano 1176: Una battaglia per la libertà (Economica Laterza)

Paolo Grillo

Published April 5th 2012
ISBN :
Kindle Edition
260 pages
Enter the sum

 About the Book 

Ha ispirato una delle opere giovanili di Giuseppe Verdi e riecheggia nellinno di Mameli, a ricordare la vittoria degli italici sugli stranieri- è stata messa in scena nei kolossal cinematografici ed è uno dei simboli del partito della Lega Nord, cheMoreHa ispirato una delle opere giovanili di Giuseppe Verdi e riecheggia nellinno di Mameli, a ricordare la vittoria degli italici sugli stranieri- è stata messa in scena nei kolossal cinematografici ed è uno dei simboli del partito della Lega Nord, che ha come eroe Alberto da Giussano. Miti, leggende e fantasie letterarie hanno costruito limmaginario della battaglia di Legnano che ha segnato la storia dItalia e dellintera Europa. I fatti però andarono diversamente. 29 maggio 1176: nelle campagne a nord-ovest di Milano, limperatore Federico Barbarossa affronta lesercito delle città italiane raccolte nella Lega Lombarda con un esito che allepoca pochi si sarebbero aspettati. Perché avvenne lo scontro, come si svolse la battaglia, quali furono le ragioni dei contendenti, quali eventi precedettero il conflitto? Quale disegno politico aveva Federico Barbarossa e cosa rivendicavano i Comuni? Con gli strumenti della storia militare, Paolo Grillo segue passo passo le fasi della battaglia, scende fra le linee dei combattenti e svela cosa cè dietro quellamara sconfitta: a Legnano si affrontarono in realtà due forme contrapposte di organizzazione militare. LImpero, da una parte, con la sua struttura aristocratica, era ben rappresentato dalla celebre e quasi imbattibile cavalleria pesante teutonica. I Comuni, dallaltra, si incarnavano nella collettività in armi dei fanti, che combattevano fianco a fianco ai cavalieri, da uomini liberi, decisi a battersi per la difesa della patria comune. Due mondi diversi, uno prossimo alla fine, laltro, quello dei cittadini dItalia, solo allinizio.